Cuorum Multispecialistico - Galatina (Lecce) | Ortodonzia per bambini e adulti
1295
page,page-id-1295,page-template-default,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive

Ortodonzia per bambini e adulti

© Stockdiscª
All rights reserved

Contact: Stockdiscª

Freephone
Ireland 1800 70 80 90
United Kingdom 0800 404  9624
United States 1866 951 2888
France 0800 905 706

United States
Phone 011 353 66 7145002
Fax 011 353 66 7127088

International
Phone ++353 66 7145002
Fax ++353 66 7127088

Web
http://www.stockdisc.com

email
info@stockdisc.com



This image may only be used by a licensed user, it may not be reproduced without licensing the appropriate Stockdiscª high resolution CD or image. License available at http://www.stockdisc.com.

If you have any questions regarding the terms
of the license, contact  Stockdiscª before use.

L’ortodonzia, anche chiamata ortognatodonzia, è quella particolare branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie della costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari; essa ha lo scopo di prevenire, eliminare o attenuare tali anomalie mantenendo o riportando gli organi della masticazionee il profilo facciale nella posizione migliore possibile.

In caso di gravi malformazioni osseo-dentali si fa ricorso alla terapia chirurgica maxillofacciale e consiste in una fase ortodontica di preparazione alla chirurgia, la fase chirurgica e una ortodonzia post-chirurgica di perfezionamento e di stabilizzazione.

Negli altri casi l’ortodonzia classico-moderna attua una terapia di tipo meccanicistico seguendo procedure diagnostiche e terapeutiche di uno o più autori (cefalometria su radiografie del cranio o seguendo canoni estetici). in alcuni casi se si sviluppano più studi cefalometrici di autori diversi sulla stessa cefalometria di un paziente può capitare di ottenere diagnosi opposte che determinano dubbi terapeutici insormontabili. Si avvale di apparecchi attivi (archi, molli, viti, fili che attiva l’ortodonzista) oppure apparecchi passivi (placche, piani inclinati, scudi, ecc..) che sfruttano le forze muscolari della bocca essendo di per se inattivi.

Si sta facendo strada un’ortodonzia dinamica (neuromiofasciale) che non prende più in considerazione la struttura e/o la forma (prima classe di Angle), ma parte dalla funzione del paziente ed è a questa funzione che associa la struttura e la forma. Per cui se l’ortodonzia classico-moderna ha una certa percentuale di recidive ed è costretta ad usare mezzi coercitivi meccanicistici, di contro, la gnatologia neuromiofasciale, in modo molto semplice, studia e ricerca la migliore funzione possibile individuale  (con minor dispendio energetico e miglior equilibrio locale e generale)  adattando ossa e denti.

Il risultato è che rispettando la dinamica di ogni individuo e adattando la struttura alla funzione, riduciamo drasticamente il rischio di recidive dando al nostro paziente uno stato di salute migliore e più stabile.