Cuorum Multispecialistico - Galatina (Lecce) | OSTEOPATIA PER NEONATI E BAMBINI: QUANDO PUÒ ESSERE UTILE?
1608
post-template-default,single,single-post,postid-1608,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.5.2,vc_responsive

OSTEOPATIA PER NEONATI E BAMBINI: QUANDO PUÒ ESSERE UTILE?

17 Mag OSTEOPATIA PER NEONATI E BAMBINI: QUANDO PUÒ ESSERE UTILE?

Gli osteopati sono professionisti della salute sempre più apprezzati e utili a fronteggiare diverse problematiche, in particolare i dolori articolari e muscolari. Non molti sanno però che questa pratica può essere applicata con notevoli vantaggi anche sui bambini e addirittura sui neonati.

L’osteopatia pediatrica utilizza infatti un approccio non invasivo che, per sciogliere le tensioni del corpo, si serve di leggere pressioni in punti specifici adatti a stimolare la capacità dell’organismo di autoguarirsiPressioni delicate quindi ma allo stesso tempo molto efficaci che possono essere utili a fronteggiare diverse problematiche infantili tra cui:

 asimmetrie craniche dovute ad errate posizioni del sonno o meglio al fatto di tenere sempre la testa dallo stesso lato

– coliche gassose tipiche dei primi mesi

– difficoltà di suzione che impediscono una corretta alimentazione del neonato

– disturbi del sonno

– problemi posturali

 irritabilità e sovra eccitamento

 otite

 stitichezza

– disturbi urinari

– problemi respiratori (allergie comprese)

– ritardi nello sviluppo

Fin dalle prime settimane di vita ci si può rivolgere ad un osteopata, anzi più i bambini sono piccoli e più potenzialmente possono rispondere bene e in tempi rapidi al trattamento che è indicato comunque in tutte le fasi della crescita. Importante sottolineare inoltre che l’osteopatia non ha effetti collaterali, ma in caso abbiate dubbi e/o perplessità vi conviene scioglierli il prima possibile rivolgendovi direttamente ad un esperto.

Fonte: greenme.it